Vedi la moglie o la suocera? La tua età potrebbe influire

Cosa vedi La moglie o la suocera? “La moglie e la suocera“ è un’immagine che raffigura una delle illusioni ottiche più conosciute al mondo e si basa sulla percezione del viso.

La celebre immagine risale al 1880, nel 1915, il fumettista britannico William Ely Hill la pubblicò sul magazine americano Pick. Le istruzioni apparentemente erano semplici: trovare sia la moglie sia la suocera nel disegno.

La particolarità dell’immagine infatti ti farà osservare sia il profilo di una giovane donna che quello di un’anziana signora. A seconda di come ti appare potrai vedere una o l’atra raffigurazione, ma ne potrai notare una sola alla volta.

La moglie o la suocera - illusione ottica test
La moglie e la suocera © Autore sconosciuto [pubblico dominio]

Vedi La moglie o la suocera?

Se non riesci a distinguere l’anziana signora dalla ragazza, concentrati sui dettagli collana-bocca oppure mento-naso e probabilmente sarà più facile notare la trasformazione.

Il mento della giovane donna funge anche da naso della donna più anziana, e il mento della vecchia è anche la scollatura del vestito della giovane donna.

Perché vedi prima la donna anziana o la giovane ragazza?

La ricerche di uno studio australiano condotto da due professori di psicologia ha concluso che l’interpretazione dell’immagine ha quasi sicuramente una relazione con la tua età.

Una persona più giovane vedrà prima la donna più giovane, mentre le persone anziane vedranno prima la donna anziana.

Il punto dello studio era quello di determinare se «i pregiudizi propri dell’età potessero influenzare l’interpretazione iniziale di un’immagine a livello subconscio».

Il test effettuato non è assolutamente rivelativo, ma sostiene la tesi che a prescindere dalla tua età se hai notato per prima la giovane ragazza, potresti essere una persona giovane dentro.

In ogni caso le illusioni ottiche sono un’ottimo esercizio per la mente che ti aiuterà a mantenere attivo il cervello.

curiosità

Se ti è piaciuto questo post condividilo sui Social, lascia un commento o iscriviti alla Newsletter per restare aggiornato.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply