RE-Lender la nuova piattaforma di Reconversion Crowdfunding nel settore immobiliare – industriale

Sta per debuttare RE-Lender S.p.A. la prima piattaforma italo-spagnola di “Reconversion Crowdfunding” con sede nel cuore di Milano ed ideata per progettare e gestire tutti gli aspetti del complesso processo di riconversione industriale.

La notizia è apparsa ieri sulla pagina LinkedIn di Fintech District sulla quale è stato pubblicato un post per dare il benvenuto a RE-Lender, la 111° StartUp Fintech nel settore del lending/crowdfunding.

Come nasce RE-Lender S.p.A

Da quanto trapelato sui social sembra che a dar vita alla nuova startup sia stata la sinergia creatasi tra membri provenienti dalla già nota piattaforma Housers ed alcuni affermati promotori del settore immobiliare, rimasti affascinati dalla dinamica delle piattaforme di crowdfunding.

Sempre più il crowdfunding si attesta come fenomeno in grande e continua espansione in Italia ed in tutto il mondo!

Il CrowdFunding

Definito come forma di finanziamento collettivo, il crowdfunding è una raccolta di fondi, principalmente tramite Internet, attraverso piccoli contributi di gruppi numerosi che condividono un medesimo interesse, un progetto comune oppure che intendono sostenere un’idea imprenditoriale innovativa.

La riconversione industriale

Parliamo di riconversione industriale, quando vecchie fabbriche dismesse, trasformandosi in musei, scuole, spazi di coworking e centri commerciali, restituiscono dignità e prestigio alle aree in cui sono collocate.

RE-LENDER esempi di riconversione industriale
Esempi di riconversione industriale

Ne sono alcuni esempi Il Centro ad Arese (MI), il Museo Antonio Pitter a Malnisio (PN), lo spazio coworking Toolboz di Torino, l’Impact Hub di Bari, l’Università di Mulhouse in Francia, la Centrale idroelettrica di Fies a Trento, il Centro fieristico le Ciminiere a Catania, l’Emscher Park nella Ruhr in Germania etc.

RE-Lender S.p.A

Dalle informazioni apprese sulla sua pagina Facebook RE-Lender si ritiene la prima piattaforma al mondo che metterà a disposizione intelligence e competenze con l’obbiettivo di raccogliere fondi per dare una nuova vita alle comunità ed ai suoi dintorni.

Nei prossimi giorni come dichiarato sul web, il lancio della nuova piattaforma sarà ufficiale e sembra che come nel caso di Housers, la strategia sarà quella di dare accesso ai finanziatori dei progetti che potranno partecipare agli investimenti partendo da piccole quote di 50 Euro.

Per maggiori dettagli sul funzionamento di RE-Lender attendiamo dunque le notizie ufficiali che si presume verranno ufficializzate e diffuse nei prossimi giorni. Continuate a seguirci per restare aggiornati.

relender

Se ti è piaciuto questo post condividilo sui Social, lascia un commento o iscriviti alla Newsletter per restare aggiornato.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Leave a Reply